Cosa ti blocca?

Cosa ti blocca?

Le 5 trappole mentali che ti bloccano

Supera le trappole mentali ed i blocchi

Cadi spesso negli stessi meccanismi? Hai sempre lo stesso tipo di reazione davanti agli eventi negativi? Cosa ti blocca e ti impedisce di realizzare i tuoi obiettivi? Si chiamano trappole mentali e sono 5.

Si tratta di atteggiamenti automatici che poni in essere davanti a determinate situazioni, vere e proprie trappole in cui ti trovi senza rendertene conto, che ti ostacolano e non ti fanno raggiungere i risultati che desideri.

Quali sono? Scoprile e riconoscile, per imparare ad evitarle!

1. Mind Reading

Mind Reading ovvero la Lettura della Mente. Questa trappola consiste nel pensare di sapere cosa pensa l’altro o pensare che l’altro sappia cosa pensi tu.

Questo meccanismo automatico blocca la comunicazione. Se pensi di sapere già cosa sta pensando il tuo partner o il tuo collega o il tuo capo o tuo figlio o un amico, non comunichi e reagisci di conseguenza. Il problema è che molto spesso quel che tu credi di sapere è probabilmente sbagliato!

Ancor peggio se pensi che il tuo partner o il tuo collega o il tuo capo o tuo figlio o un amico sappia quel che tu stai pensando o provando. In questo modo eviterai di comunicare, convinto come sei che tanto l’altro sa.

2. Me

Me ovvero Io. La trappola dell’Io è quella per cui IO sono l’unica causa di ogni sconfitta e prolema. Tutto ciò che mi accade di negativo, insomma, dipende unicamente da me.

Chi ti blocca in questo caso sei proprio tu stesso!

Questa trappola porta con sè un forte senso di colpa, che a sua volta genera l’emozione tristezza.

3. Them

Them ovvero Loro, Gli Altri. E’ l’esatto contrario della precedente. In questo caso chi blocca la tua vita ed i tuoi successi sono gli altri. Gli altri e le circostanze esterne sono la causa di tutti i tuoi problemi e fallimenti.

Questa trappola ti blocca e ti procura rabbia ed aggressività verso gli altri ed il mondo che ti circonda.

4. Catastrophism

Catastrophism ovvero Catastrofismo. Questa trappola nasce dall’abitudine di ruminare. Davanti ad un problema o una delusione inizi a pensare e ripensare all’infinito, perdendo tantissime energie.

Cadi in questa trappola quando vedi il problema più grande di quel che è, sovrastimandolo e sottostimando al contrario le tue risorse.

Le conseguenze sono le più varie, ansia, tachicardia, incapacità di concentrarti, sudorazione, mal di testa, confusione.

5. Helplessness

Helplessness ovvero Impotenza. In questo caso quel che ti blocca è pensare che un singolo evento negativo andrà ad impattare su tutta la tua vita.

Se il tuo compagno/a ti ha lasciato, penserai che rimarrai solo/a per sempre, se il tuo capo ti ha ripreso, penserai che verrai licenziato e che non troverai più lavoro, se un amico ti tradisce, penserai che non esiste l’amicizia e così via.

Questa trappola ti fa sentire impotente, senza speranza, passivo e svuotato.

Come superare le trappole in 3 mosse

1. Evidence (Evidenza)

Non sentirti più bloccato ed intrappolato e vai sempre alla ricerca delle prove e dei dati per provare a te stesso che quel che pensi non è vero.  Insomma, guarda le Evidenze!

Le frasi che devi usare sono: “Questo mio pensiero non è vero perchè in un’altra occasione……”.

Cerca nel tuo passato le prove ed i dati evidenti che ti dimostrino che il tuo pensiero negativo è sbagliato.

2. Reframe (Ristrutturazione)

Ristruttura, riformula il tuo pensiero. Usa l’ottimismo per vedere i fatti da un punto di vista diverso.

Chiediti: “C’è un modo diverso e più utile di vedere quello che mi è successo?”

Se non ho passato un esame, invece di buttarmi giù, penserò a cosa posso fare per ridarlo ed ottenere un voto alto.

3. Plan (Piano)

Cerca un piano per superare i momenti difficili o critici. Chiediti: “Se accadrà questo, allora farò questo”.

Se prima di un colloquio mi sentirò molto agitato, andrò a fare una passeggiata nella natura perchè so che mi rilassa.

Questa strategia ti aiuterà ad essere meno ansioso davanti alle prove della vita o del lavoro.

Impara a non cadere nelle trappole mentali ed essere più resiliente con il Coaching

Se spesso ti blocchi a causa di una delle trappole mentali, allora datti da fare ed impara a gestire le tue reazioni automatiche.

Non è facile ed è per questo che il Coaching può aiutarti.

Sia che tu voglia perdere certi automatismi per migliorare la tua vita privata o di relazione, sia che tu voglia farlo per raggiungere i tuoi obiettivi nel lavoro ed il successo, affidati ad un Life o Business Coach.

Per te subito una consulenza gratuita!

Noi ti offriamo subito una consulenza gratuita e senza impegno, che potrai avere con uno dei nostri Coach professionisti, comodamente a casa tua via Skype. Richiedila con una mail!

Ascolta la nostra pillola sulle Trappole Mentali, clicca Qui ed iscriviti al nostro canale YouTube!

Nicoletta Cotugno

@diritti di riproduzione riservati