Happiness at Work

Happiness at Work

la felicità sul posto di lavoro

La felicità sul posto di lavoro.

Happiness at work ovvero la Felicità sul posto di lavoro, oramai è un tema che sta diventando caro anche all’interno delle nostre aziende.

Il concetto di Happiness at Work nasce in America, dove addirittura molte aziende hanno una figura manageriale preposta proprio a questo, il così detto Manager della Feleicità (CHO, Chief Happiness Officer). Si tratta di una figura davvero singolare la quale deve fare in modo che i dipendenti dell’azienda vivano in un ambiente di lavoro felice ed abbiano sufficienti stimoli e gratificazioni per essere felici e soddisfatti.

Cosa vuol dire Happiness at work?

La Felicità sul lavoro non è soltanto avere una carriera soddisfacente o lo stipendio desiderato, è qualche cosa di molto più ampio, che riguarda la felicità dei lavoratori, di ogni singolo lavoratore in azienda.

Promuovere l’Happiness at Work vuol dire garantire un lavoro più produttivo in azienda, poiché un dipendente felice produrrà meglio e di più. Al contrario, una azienda che non si cura della felicità e del benessere dei suoi dipendenti rischierà che questi possano farsi sopraffare dallo stress e dal malcontento, con conseguente minore produttività.

Come promuovere la felicità sul posto di lavoro.

La felicità in azienda può essere promossa in moltissimi modi, addirittura anche assicurando migliori pasti ai dipendenti. Molte aziende, ad esempio, curano la felicità dei dipendenti attraverso attività di svago di gruppo o rendendo piacevoli gli ambienti di lavoro, senza farli apparire dei semplici e freddi uffici. Alcune aziende consentono ai loro dipendenti di portare in azienda i loro animali da compagnia, altre invece si assicurano di mettere nella stessa stanza solo colleghi caratterialmente compatibili tra loro.

Il Coaching per promuovere l’happiness at work in azienda.

Moltissime aziende oramai organizzano periodicamente sessioni di coaching in azienda, per garantire il formarsi tra i dipendenti di una maggiore consapevolezza in relazione alla felicità sul lavoro. Il coaching è uno strumento efficacissimo, attraverso il quale l’azienda può insegnare ai dipendenti da cosa dipenda la loro felicità sul lavoro.

Gli efficaci strumenti offerti dal Corporate e dal Team Coaching sono utilissimi per costruire in azienda un ambiete di lavoro più felice ed a misura dei dipendenti. Le attività di questo tipo di coaching vanno oltre l’aula di formazione, sconfinando in attività di svago o sportive, utili per stimolare la felicità a lavoro.

L’happiness at work è uno stato mentale!

L’happiness at work è uno stato mentale che non è strettamente legato all’andamento del lavoro. Si possono anche avere mille problemi di lavoro, ma si può comunque affrontare il lavoro con il giusto stato d’animo e con felicità. Bisogna capire che molto dipende da come si trascorre il tempo fuori dal lavoro, in famiglia o con gli amici o in attività di svago. Chi è felice fuori dal lavoro, lo sarà anche al lavoro. Chi vive solamente per il lavoro, sarà troppo assorbito dagli impegni e problemi di lavoro per esser felice, sia a lavoro che fuori. Per questo è importante coltivare attività gratificanti fuori dagli orari di lavoro, attività che consentano a ciascuno di usare le proprie potenzialità per sentirsi felice.

Felicità a lavoro: Contagio e Consapevolezza.

La felicità a lavoro, come anche fuori dall’ambiente di lavoro, è contagiosa. Non dimentichiamolo! Ecco quindi che mettere in un gruppo di lavoro persone felici, aiuterà anche le altre ad esserlo.

Non solo, ma bisogna diventare consapevoli del fatto che la felicità è una precisa responsabilità di ciascuno e non dipende dagli altri, dal boss o dai colleghi di lavoro. La Felicità come responsabilità va insegnata, la sua comprensione aiuterà i membri del Corporate o del Team a curare il proprio stato d’animo con consapevolezza, senza ddebitarlo a terzi.

Happiness at work vuol dire anche capire che tutti possono avere un giorno “no” sul lavoro. Non succede nulla se qualche volta le cose non vanno come vorremmo! Bisogna cambiare modo di vedere le cose, imparare ad avere una prospettiva ottimistica ed orientata alla felicità.

Il business coaching, in particolare nella sua declinazione di Corporate Coaching e Team Coaching, aiuta l’azienda a conquistare la sua happiness at work!

Usa ora l’opportunità che QuiCoaching offre alle aziende con il colloquio gratuito, visita subito la pagina dedicata!

Nicoletta Cotugno

@diritti di riproduzione riservati